Facebook Like

Il Blog dell'Accademia Scacchistica Italiana

Non solo articoli e lezioni/videolezioni di scacchi, ma anche rubriche da parte dei nostri Istruttori e contributi di allievi e lettori.

  • Home
    Home This is where you can find all the blog posts throughout the site.
  • Categories
    Categories Displays a list of categories from this blog.
  • Tags
    Tags Displays a list of tags that have been used in the blog.
  • Bloggers
    Bloggers Search for your favorite blogger from this site.
  • Team Blogs
    Team Blogs Find your favorite team blogs here.
  • Login
    Login Login form

ESAME DI SCACCHI ONLINE - Soluzione al Test n.3

Posted by on in L'Esperto Risponde
  • Font size: Larger Smaller
  • Hits: 2940
  • 0 Comments
  • Subscribe to this entry
  • Print

ESAME DI SCACCHI ONLINE: Ecco la soluzione al test n. 3 !

La seguente posizione si è verificata dopo la 18esima mossa del Bianco una partita del "nostro" Garcia Palermo, nella partita

GINZBURG - GARCIA PALERMO, La Carlota, 1995. Muove il Nero.

Esame di Scacchi test n.3

Domanda 1. Valutare la posizione 

Domanda 2. Cosa deve giocare il Bianco ? (a. 18...Cf6 b. 18...Ch6 con idea Cf5 c. indifferente)

Il Bianco ha una vantaggio leggero ma ben definito poichè il Nero è totalmente privo di controgioco. La coppia degli alfieri è decisamente superiore alla coppia dei cavalli, ed in caso di finale (cambio delle donne e/o delle Torri) questa superiorità può solo aumentare. Le debolezze nel campo bianco (specialmente quelle sul lato di Re) sono inaccessibili ai pezzi Neri la cui mobilità è praticamente pari a zero. Migliorare la mobilità dei pezzi neri è sicuramente un buon obiettivo, ma non ci sono i tempi necessari per farlo.

Per tutti i motivi sopra elencati, se il Nero giocasse 18...Cf6, la partita procederebbe normalmente con un leggero vantaggio del Bianco

In partita Garcia Palermo giocò 18...Ch6 proprio con l'idea di provare ad avviare un controgioco dopo la successiva 19...Cf5 (ottima casella per il cavallo). Il difetto più evidente di 18... Ch6 è lasciare la casa e4 in mano al Banco, il quale giocò appunto 19.De4, proponendo il cambio delle donne in e4, improponibile per il nero (se 19...Dxe4, 20.fxe4, il Bianco con coppia degli alfieri, struttura pedonale sana, e migliore attività di TUTTI i pezzi, avrebbe un vantaggio enorme).

Garcia Palermo aveva sicuramente previsto tale mossa, e replicò 19...Da6, per evitare il finale, forse pensando di avere il tempo di rientrare sul lato di Re con la Donna via b5/a5-h5/f5. 

Esame di Scacchi test 3 - variante

Gli era però sfuggita la debolezza tattica del Cd7 sospeso. Il Bianco avrebbe potuto giocare 20.Axe6 fxe6 21.Dxe6 e 22.Dxd7, dopodichè la posizione del Bianco (2 pedoni in più ed attacco sulla settima traversa) è schiacciante, e la debolezza delle sue case bianche sul proprio arrocco sono assolutamente insignificanti.

Il Bianco non sfruttò questo tema immediatamente, ma poche mosse più tardi, ottenendo comunque una posizione vincente, ma poi perse per una svista. 


DOMANDA 1: VALUTARE LA POSIZIONE

Chi ha risposto c) (leggero vantaggio Bianco), prende 5 punti

DOMANDA 2: COSA DEVE GIOCARE IL BIANCO

Se avetete risposto a) (18...Cf6)

  • guadagnate 5 punti SE AVEVATE PREVISTO sia il tentativo del Nero di evitare il finale (dopo 19.De4 Da6), sia il tatticismo che lo confutava (20.Axe6).
  • e invece avete risposto a) perchè ritenevate genericamente che la ritirata 18...Cf6  permettesse la centralizzazione 19.De4 ma non avete investigato oltre.

 

0
Istruttore di Scacchi dal 1990.

Dal 1999 al 2002 Istruttore per la Berkeley Chess School (California).

Dal 2003 Istruttore Federale per l'Accademia Scacchistica Le Due Torri, poi Accademia Scacchistica Italiana.

Collabora in qualità di Istruttore federale con i siti scacchisti.it e FSIArena.

Dal 2010 è parte dello staff degli Istruttori Federali selezionati dal Comitato Regionale Emilia Romagna per l'analisi tecnica delle partite degli U16 alle Finali del Campionato Italiano Giovanile.

Dal 2012 Presidente del Circolo Scacchi DLF Rimini.

Nel 2014 ottiene il titolo internazionale di FIDE Trainer.

Tra i suoi allievi: Maurizio Brancaleoni (campione Italiano Giovanile 1992), Roberto Costantini Italiano U16 1993, 1999, 2000,2001), Laura Costantini (Campionessa Italiana Giovanile 1994-5-6-7-8-2000-2001-2002-2003), Virginia Colantuono (Vicecampionessa 2012-2013), Ieysaa Bin Suhayl (1°-2° a pari merito in Italia 2013, Campione Britannico 2013), Martin Percivaldi (Campione Danese 2008-2009-2010).

Comments

Leave your comment

Guest Thursday, 24 September 2020